Pubblicato in: Percorsi scuole

“A SCUOLA DI FANTASIA” – Siria e la strega – Scuola Sant’Alberto Magno

Componenti:

Anto

Giulio

Sofia

1° INCONTRO

La storia

C’era una volta una bambina di nome Siria; era intelligente, atletica, bella, con capelli lisci e castani e gli occhi marroni. Amava leggere, studiare, andare a passeggio con il suo cagnolino Trick. Una sera, mentre stava leggendo un libro, sentì all’esterno di casa sua una risata malvagia: « Ahahah!»

Allora corse alla finestra per vedere cosa stesse succedendo. Vide con stupore la strega Iris che catturava i bambini. Bisognava fare qualcosa! Il giorno dopo, Siria si preparò e pensò al modo per sconfiggere la strega. Lo compre se subito, perché uno gnomo di nome Giuliofia suonò col flauto una musica dolce e la strega, impaurita, scappò via, rifugiandosi dietro un albero. Lei, infatti, era allergica al suono della musica dolce. Allora Siria chiese in prestito il flauto al folletto e finse di avere in casa un bellissimo ragno gigante, e siccome la strega desiderava tanto cavalcarne uno andò a casa di Siria. La bambina si assicurò che la strega non potesse scappare, chiuse porte e finestre, pi iniziò a suonare il flauto così forte fino a quando la strega non scoppiò e si trasformò in tanti brillantini color nero come la paura. Siria si trovò tra le mani un brillantino diverso da tutti gli altri, che ben presto si trasformò in una piccola strega e iniziò a solleticarle le mani. Siria sobbalzò e la piccola strega precipitò sul cane Trick, che iniziò ad agitarsi. Allora la strega si presentò e disse: « Io sono una piccola strega, ma non voglio farti del male, anzi voglio esserti amica! Io mi chiamo Iris, e tu? »; « Ciao Iris, io sono Siria, piacere di conoscerti ». Così fecero amicizia e ogni sera andavano a cena tutti assieme: Siria, Trick, persino Giuliofia e Iris, che diventò una splendida fata.

Il protagonista: è Siria, una bambina intelligente, atletica, con capelli lisci e castani, gli occhi marroni e il viso sorridente. Ama leggere, giocare e studiare.

La mascotte: è un cagnolino di nome Trick, è coccolone ed è il cucciolo di Siria. Ama accoccolarsi tra le sue braccia e andare a passeggio.

L’ antagonista: è la strega Iris, aveva la pelle verde, gli occhi rosso rubino, è magra in modo scheletrico e ha una voce spaventosa e stridula. Indossa un vestito viola, con una cintura gialla, un cappello grigio-nero color cenere o carbone e grosse scarpe marroni e possiede una scopa blu. Ma ha un punto debole … se ascolta la musica dolce scoppia e diventa un mucchio di brillantini neri come la paura.

L’aiutante: è uno gnomo da giardino di nome Giuliofia. Ha delle rughe sulle guance, occhi verdi come il giardino ed è altro 30 cm. Profuma di salsa al pomodoro, indossa pantaloni celesti, maglia rossa, scarpe marroni color cioccolata, un cappello blu e ha la pelle chiara.

2° INCONTRO

Alla scoperta dell’aiutante

Com’è l’aiutante? Giuliofia possiede il potere di suonare il flauto e il violino

Cosa pensa dell’eroe? Pensa che è stata molto brava e gentile a sconfiggere l’antagonista e a risparmiare la streghetta, che voleva solo essere loro amica

Cosa pensa del cattivo? Pensa che è vecchia, cattiva e brutta

Cosa dice all’eroe? « Come facciamo a sconfiggere la strega? »

Cosa dice al cattivo? « Vieni con me a suonare della musica stonatissima? »

Dove va alla fine della storia? Andò a giocare con Siria e Trick al parco

3° INCONTRO

I segreti dell’antagonista

Com’è l’ antagonista:

La strega è gelosa, magica, lenta, cattiva, brutta e non si lava. Rapisce i bambini per mangiarseli

Perché è cattivo:

Ha molta fame, per questo rapisce i bambini. In realtà è molto affascinante

Perché anche il protagonista è cattivo:

Siria non vuole condividere il cibo con la strega.

Come va a finire questa nuova storia:

Alla fine Siria, vedendo che la strega sta male, le da un po’ di cibo.

4° INCONTRO

E la mascotte??

Mentre stavano giocando insieme, Siria e Trick incontrarono la strega Iris. Il cagnolino Trick, spaventato, corse via, lasciando sola soletta Siria. Pieno di paura scappò, poi si trovò in un bellissimo prato pieno di fiori, così iniziò a correre e giocare, finché non si addormentò pieno di stanchezza. Ad un tratto, però, sentì dei passi e vide uno zombie brutto e cattivo. Il cagnolino sfidò lo zombie in una gara di corsa vicino ad un vulcano. Sul vulcano, Trick usò il suo super poter di saltare in alto e si salvò, mentre lo zombie, che era tonto, cadde nel fuoco. Così il cagnolino tornò trionfante da Siria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...